ART. 1 – PREMESSE

Le Società Fondatrici del Super Challenge (Gispi Prato , Mogliano Rugby , Unione Rugby Capitolina, Rugby Colorno, Petrarca Rugby Junior, d’ora in avanti denominate le Fondatrici) determinano le seguenti regole per la gestione delle Tappe del SC14 e della tappa finale del Torneo (d’ora in avanti Finale), il relativo accesso per le Società partecipanti al SC14 e la composizione dei gironi.
Vengono date le seguenti definizioni utilizzate nel prosieguo:

– Fondatrice/i La/e: Società fondatrici del Super Challenge U14. Esse sono Unione Rugby Capitolina, Rugby Colorno, Gispi Prato, Mogliano Rugby, Petrarca Rugby Junior. Società Amico SCU14
– La/le Società: che sono invitate dalle Fondatrici ad ospitare una Tappa del SCU14. Ad esse verrà offerta la possibilità di ospitare una Tappa che potrà usufruire del nome di Tappa SCU14 con l’impegno che siano accettate le Regole del SCU14 e che gli standard offerti siano i medesimi dalle Fondatrici. Di esse verrà redatto un albo pubblicato e tenuto aggiornato sul sito. Società La/e Società partecipanti ad almeno una Tappa del SC14 RS
– Ranking Super Challenge: Il Ranking definito all’interno del Regolamento ed utilizzato solo ed esclusivamente all’interno del SC14.
– Finale: Torneo di Finale ad invito. La sede del Torneo è itinerante all’interno delle Sedi delle Fondatrici. Il numero di Squadre partecipanti alla Finale è pari a 12.
– SC14: Super Challenge Under 14
– Tappa: Singolo Torneo delle Società Fondatrici e Amico che formano il SC14
– S.S. : Stagione Sportiva

ART. 2 – SVOLGIMENTO TAPPE DEL SC14

Il SC14 si sviluppa in 6 Tappe che si svolgono nelle sedi delle Fondatrici ed in quella dell’Amico. Ogni Tappa mantiene la denominazione originale del Torneo. Le Tappe pertanto si svolgeranno nelle sedi del Gispi Prato, dell’Unione Rugby Capitolina, del Mogliano Rugby, del Rugby Colorno e del Petrarca Rugby Junior. A questa si aggiungono le Tappe delle Società Amico SCU14.
Ogni Società che desideri partecipare ad almeno una Tappa del Circuito può iscriversi sia aderendo alla iscrizione multipla sul sito www.superchallengeu14.com sia rispondendo alla e-mail di invito da parte della Fondatrice che organizza il proprio Torneo sia chiedendone direttamente l’iscrizione.
Il numero di squadre che possono essere iscritte per ogni Tappa varia a seconda del Regolamento di ammissione emesso da ogni singola Fondatrice.
Per mantenere omogeneità nella qualità di gioco offerta in ogni singola Tappa e di calcolo del RS le Fondatrici si impegnano a rispettare le seguenti regole:
1. Il tempo totale di gioco di ogni partita non può essere inferiore ai 15 minuti, con limite massimo di gioco di 80 minuti.
2. Il numero massimo di partite che ogni squadra effettua all’interno della singola Tappa è pari a 5.
3. Qualora la F.I.R. desse delle deroghe, mantenendo il vincolo del punto 1, è possibile derogare al punto 2.
Se ne evince che:

ART. 2.1 – TAPPA A 8 SQUADRE

Verranno effettuati due gironi da 4 squadre (3 partite per squadra) ed 1 di finale. Totale partite 4 (3 G + 1 F).

ART. 2.2 – TAPPA A 12 SQUADRE

Verranno effettuati quattro gironi da 3 squadre (2 partite per squadra), 1 di semifinale ad incrocio orizzontale ed 1 di finale. Totale partite 4 (2 G + 1 S + 1 F).

ART. 2.3 – TAPPA A 16 SQUADRE

Verranno effettuati quattro gironi da 4 squadre (3 partite per squadra), 1 di semifinale ad incrocio orizzontale ed 1 di finale. Totale partite 5 (3 G + 1 S + 1 F).

ART. 2.4 – TAPPA A 20 SQUADRE

Verranno effettuati quattro gironi da 5 squadre (4 partite per squadra), 1 di semifinale ad incrocio orizzontale ed 1 di finale. Totale partite 6 (4 G + 1 S + 1 F).

 

ART. 3 – DETERMINAZIONE GIRONI PER TAPPE E FINALE

All’interno delle Tappe i gironi saranno determinati secondo le regole del singolo Torneo. A partire dalla Seconda Edizione del SC14 i gironi verranno determinati sulla base del RS come calcolato alla fine della Tappa precedente. Per la prima Tappa viene utilizzato il RS come calcolato alla fine della Finale della precedente Edizione.
Per la Finale, a partire dalla Prima Edizione, i gironi vengono determinati sulla base del RS come calcolato alla fine dell’ultima Tappa.
Qualora vi fosse una parità nel RS fra più squadre, il loro posizionamento all’interno delle fasce verrà determinato mediante sorteggio.
Successivamente alla determinazione delle fasce la Fondatrice ospitante la Tappa/Finale procede al sorteggio per la determinazione dei gironi.
Dalla S.S. 2015/2016 si introduce, per le Tappe e per la Finale il concetto, che opera verticalmente sulle fasce di RS, di vicinanza applicato a partire da stesso comune, provincia e regione, per evitare, in caso di alta concentrazione di squadre provenienti dalla stessa area geografica di incontrarsi nella fase a giorni.

ART. 4 – LOCALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA FINALE

La Finale verrà disputata l’ultima o penultima domenica del mese di Maggio presso la sede di una delle Fondatrici e sarà itinerante al loro interno. La Finale avrà le seguenti caratteristiche:
1. Si disputerà nell’arco di una sola giornata.
2. Le squadre partecipanti alla Finale saranno 12, eventualmente 16 se la Società ospitante la Finale potrà organizzare l’evento su 4 campi in parallelo. È ammessa una sola squadra per ogni Società partecipante alla Finale. Le modalità di accesso sono indicate nell’ART. 5 del presente Regolamento.

ART. 5 – MODALITÀ DI ACCESSO ALLA FINALE

L’accesso alla Finale avviene solo ed esclusivamente mediante invito da parte delle Fondatrici attraverso l’uso della casella e-mail comitato@superchallengeu14.com. Le regole che esse osserveranno per determinare l’invito sono le seguenti:
1. Per poter essere invitati alla Finale ogni Società e/o Fondatrice deve aver partecipato ad almeno due tappe del SC14.
2. La Fondatrice ospitante la Finale è invitata.
3. La Società che abbia vinto almeno una delle Tappe delle Società Fondatrici del SC14 è invitata. Qualora essa abbia già guadagnato l’invito alla Finale sulla base ai commi 1, 2 o 3 tale diritto passerà ad una Società che rientra nei criteri del successivo comma 4.
4. I posti rimasti liberi (minimo 6), e sino al raggiungimento di 12 squadre, saranno determinati sulla base del RS risultante alla fine dell’ultima tappa. Qualora all’ultimo posto utile vi fossero due o più squadre a parità di RS, si procederà all’assegnazione del posto mediante sorteggio.
Le regole verranno seguite secondo l’ordine sopra esposto.
Qualora una Società, che in virtù dei commi 1, 2,3o 4, abbia guadagnato l’accesso alla Finale non abbia tenuto, nell’arco delle Tappe, un comportamento dentro e fuori dal campo da parte di tutte le sue componenti (e.g. giocatori, dirigenti, allenatori, supporter) un comportamento conforme alle regole scritte e non scritte dello sport del Rugby, non potrà essere invitata alla Finale ed il suo posto verrà assegnato sulla base dei commi 1, 2, 3, 4 seguiti in sequenza ad altra Società. Il giudizio è insindacabile ed è emesso dalle Fondatrici.

ART. 6 – DETERMINAZIONE DEL RS

Il RS viene determinato solo ed esclusivamente per le partite che si svolgono all’interno del SC14, Finale compresa.
1. Se una Società è ammessa a partecipare ad una delle Tappe con due o più squadre, il RS verrà calcolato per ogni squadra. Se per le tappe precedenti o successive la Società dovesse iscrivere una sola squadra, sarà cura della Società indicare per quale squadra calcolare il RS. Pertanto tutte le Società, anche se iscrivono una sola squadra, sono obbligate ad apporre una lettera alla fine del nome Squadra (e.g. Scuola di Rugby XXXX A).
2. Nel caso in cui una Società che abbia partecipato ad almeno una Tappa del SC14 non partecipi a nessuna tappa per due Stagioni Sportive consecutive, si provvederà alla rimozione della stessa dalla classifica. Resta inteso che nel caso di una sua partecipazione rientrerà con il medesimo punteggio che aveva al momento dell’ultima determinazione.
3. Al termine della Finale viene redatta la Classifica della S.S. che per le finaliste prevede la conservazione del RS della Finale e per le altre viene determinato come valore medio degli RS della S.S.
4. Per la S.S. successiva si applica il meccanismo di trascinamento indicato nell’Art. 6.3.
5. A giudizio insindacabile da parte delle Fondatrici potranno essere ammesse Società che partecipino con giocatori a prestito di altre Società o con Selezioni al solo scopo di favorire la diffusione del Rugby nei territori ove tale diffusione è minore. In tal caso tali Società/Selezioni non potranno partecipare alla Finale indipendentemente dalla posizione raggiunta nella Tappa e/o dal RS maturato a fine stagione. In maniera analoga è disciplinata la partecipazione di Società Estere.

ART. 6.1 – CALCOLO DEL RS

Il meccanismo di calcolo viene così determinato:
1. Il RS, pur se calcolato per ogni partita, viene pubblicata sul sito www.superchallengeu14.com entro le due settimane successive al termine della Tappa e/o Finale.
2. Il calcolo del RS avviene sulla falsariga delle regole utilizzate dall’IRB, con alcune modifiche. Pertanto il sistema è legato allo scambio punti fra le due squadre che si affrontano (ossia chi vince guadagna punti dalla squadra che perde) e alla forza dell’avversario. Non verranno applicati i coefficienti per vittoria maggiore di una certa soglia e del vantaggio in casa.
Si danno le seguenti definizioni:
– Siano 1ed 2 gli RS delle due squadre ante partita con 1 ≥ 2.
– Siano 1ed 2 gli RS delle due squadre post partita.
– Sia Δ = 1 − 2 la differenza dei RS ante partita. Tale differenza, qualora risultasse > 10 verrà posta al valore 10.
– Sia K il coefficiente che vale:
– 1 nel caso di vittoria in una delle Tappe o nella Finale del SC14

In caso di vittoria della squadra 1 i valori R1P ed R2P post partita saranno così determinati:
A. R1P = R1A + K × (1 − Δ10)
B. R2P = R2A − K × (1 − Δ10)
In caso di vittoria della squadra 2 i valori R1P ed R2P post partita saranno così determinati:
A. R1P = R1A − K × (1 + Δ10)
B. R2P = R2A + K × (1 + Δ10)
In caso di pareggio i valori R1P ed R2P post partita saranno così determinati:
A. R1P = R1A − K × Δ10
B. R2P = R2A + K × Δ10

ART. 6.2 – BONUS RS.

In ogni Tappa del SCU14, sia delle Fondatrici sia delle Società Amico, viene introdotto il BONUS RS per le prime quattro Società classificate della Tappa.
Esso viene determinato con le Regole sotto esposte e viene sommato al valore del RS ottenuto alla fine di ogni Tappa.
Si danno le seguenti definizioni: =Σ=1 è =0,4 è

ART 6.2.1 – TAPPA A 12 SQUADRE.

A seconda della posizione in classifica il Bonus sarà così determinato:
1. Prima Classificata ⇒=××0,12.
2. Seconda Classificata ⇒=××0,09.
3. Terza Classificata ⇒=××0,06.
4. Quarta Classificata ⇒=××0,03.

ART 6.2.1 – TAPPA A 16 SQUADRE.

A seconda della posizione in classifica il Bonus sarà così determinato:
1. Prima Classificata ⇒=××0,16.
2. Seconda Classificata ⇒=××0,12.
3. Terza Classificata ⇒=××0,08.
4. Quarta Classificata ⇒=××0,04.

ART 6.2.1 – TAPPA A 20 SQUADRE.

A seconda della posizione in classifica il Bonus sarà così determinato:
1. Prima Classificata ⇒=××0,20.
2. Seconda Classificata ⇒=××0,15.
3. Terza Classificata ⇒=××0,10.
4. Quarta Classificata ⇒=××0,05.

ART. 6.3 – VALORE RS PER LE SOCIETÀ CHE ENTRANO PER LA PRIMA VOLTA.

Il RS di ingresso viene differenziato a seconda dell’Edizione del SCU14:
1. Nella Prima Edizione la Società che partecipa per la prima volta al SC14 entrerà con un RS pari a 30,00.
2. Dalla Seconda Edizione la Società che partecipa per la prima volta al SC14 entrerà con un RS pari a quello della Società a metà Classifica della precedente Edizione.

ART. 6.4 – TRASCINAMENTO RS DA UNA EDIZIONE ALLA SUCCESSIVA.

Il meccanismo di trascinamento del RS da una Edizione alla successiva è il seguente:
1. Le 12 finaliste della precedente Edizione del SCU14 conservano il loro valore nell’Edizione successiva.
2. Alle Società che nella precedente edizione abbiamo o meno partecipato ad almeno una tappa verranno applicati le seguenti formule:
A. Se la Società ha partecipato ad almeno 4 Tappe:
=
B. Se la Società ha partecipato a meno di 4 Tappe:
=(1−20)×
Ove
= ′ = ′
Si precisa che per Numero di Tappe è quello delle Tappe che si tengono in giornate distinte.

ART. 6.4 – DEROGA ALL’UTILIZZO DEL RS.

L’andamento di quanto indicato negli Articoli da 6.1 a 6.3 sarà sempre tenuto sotto osservazione nella sua evoluzione da parte delle Fondatrici all’interno delle singole partite, delle Tappe e della Finale. Qualora esse ritenessero opportuno apportare delle variazioni e/o dei correttivi ai criteri di calcolo sopra indicati, potranno farlo in qualunque momento al solo scopo di adeguare al meglio questo nuovo strumento di misura allo spirito che è alla base del Super Challenge Under 14.

ART. 7 – MODALITÀ DI INVITO ALLA FINALE

Alla Fondatrice che abbia guadagnato l’accesso alla finale mediante il rispetto dei commi 1 e 2 dell’ART. 5 del presente Regolamento, alle Società che abbiano guadagnato l’accesso alla Finale mediante il rispetto dei commi 1 e 3 dell’ART. 5 del presente Regolamento ed alle Società che abbiano guadagnato l’accesso alla finale mediante il rispetto dei commi 1 e 4 dell’ART. 5 del presente Regolamento verrà inviata una e-mail di invito entro una la settimana successiva aver acquisito il diritto di partecipazione da parte dell’indirizzo e-mail comitato@superchallengeu14.com.
Le Società invitate si impegnano a dare una risposta, sia essa negativa sia essa positiva, entro il venerdì della settimana successiva all’invio della e-mail. Decorso tale termine la Società invitata viene dichiarata automaticamente decaduta. Questo al fine di poter permettere al comitato di chiamare altre Società, sempre nel rispetto dei commi dell’ART. 5 del presente Regolamento, alla Finale.

ART. 8 – REGOLAMENTO TECNICO

Il Regolamento Tecnico è identico per tutte le Tappe del SC14 e per la Finale. Le differenze ammesse sono inerenti solo ed esclusivamente le richieste di carattere organizzativo (e.g. ora inizio partite, ora fine Torneo etc.) che sono legate al numero di squadre partecipanti, ai campi da gioco utilizzati etc. Pertanto si rimanda per quanto non indicato nel presente documento ai Regolamenti delle singole Tappe/Finale.

ART. 8.1 – REGOLAMENTO DI GIOCO

Il regolamento di gioco applicato in questo Torneo è quello attualmente in essere per la categoria Under 14 salvo le eccezioni qui indicate. In deroga a quanto previsto dall’articolo 30 del RAS della F.I.R. si prevede quanto segue:

ART 8.1.1 – CLASSIFICHE

Per il calcolo delle classifiche la Società si riserva di utilizzare anche supporti differenti dai tabulati cartacei, anche al fine di migliorare l’accessibilità e la fruibilità ai risultati e/o classifiche.
Si ricorda che ai fini del Regolamento il solo supporto riconosciuto è quello cartaceo.
In deroga a quanto previsto dall’articolo 30 del RAS della F.I.R. si prevede quanto segue:

ART 8.1.1.1 –UNDER 14

a) Verranno assegnati 4 punti in caso di vittoria, 2 punti in caso di pareggio e 0 punti in caso di sconfitta.
b) Nel caso in cui una squadra non si presenti al momento di inizio della partita questa verrà dichiarata perdente. Alla squadra presentatasi verrà assegnata la vittoria d’ufficio con il punteggio di 4 mete a 0 (20 – 0).
c) Se alla fine della Fase di Qualificazione (e di Semifinale se strutturata a Girone e non a partita secca) due o più squadre si trovassero a pari merito la classifica verrà stilata sulla base delle seguenti regole esaminate in ordine successivo:
   1) Maggior differenza attiva o minore differenza passiva tra la somma dei punti segnati e la somma dei punti subiti da ciascuna squadra negli incontri tra loro disputati;
   2) Maggior numero di mete segnate da ciascuna squadra negli incontri tra loro disputati;
3) Maggior numero di mete trasformate da ciascuna squadra negli incontri tra loro disputati;
4) Maggiore differenza attiva o minore differenza passiva tra la somma dei punti segnati e la somma dei punti subiti da ciascuna squadra in tutte le gare del girone;
5) Minor età media di tutti i giocatori iscritti in Lista gara da ciascuna squadra in tutte le gare del girone, calcolata alla data di effettuazione del Torneo.
– Qualora vi siano più giocatori di quanto previsto dal Regolamento, la squadra sarà automaticamente qualificata al posto più basso.
– Qualora entrambe le squadre abbiano più giocatori di quanto previsto dal Regolamento, si procederà all’estrazione per la classifica.
– Qualora in essa vi fossero meno giocatori di quanto previsto dal Regolamento verrà preso il giocatore      con la maggiore età e sarà inserito tante volte quanti sono i giocatori che mancano. Quindi si procederà al calcolo dell’età.
d) In caso di parità in Semifinale (qualora presente e non strutturata a Girone):
1) Verrà direttamente applicato il calcolo della minore età come sopra indicato nel punto 5) del comma c) dell’ART. 8.1.1.1 del presente Regolamento.
e) In caso di parità in Finale:
1) Per la finale dal 1° al 2° posto (all’interno delle Tappe delle Fondatrici) verrà effettuata 1 serie di calci piazzati come sotto indicato:
– 1° Calcio: sulla linea dei 22 metri, della metà del campo nella quale si trova la porta su cui calciare, al centro dei pali.
– 2° Calcio: sulla linea dei 22 metri predetta all’intersezione con la linea1 dei 5 metri di sinistra rispetto alla porta.
– 3° Calcio: sulla linea dei 22 metri predetta all’intersezione con la linea2 dei 5 metri di destra rispetto alla porta.
2) Se dopo l’effettuazione della serie di calci piazzati il risultato è ancora di parità, verrà applicato il calcolo della minore età come sopra indicato nel punto 5) del comma c) dell’ART. 8.1.1.1 del presente Regolamento.
  3) Per la finale 3° e 4° posto la singola Tappa e per la finale 1° e 2° delle Tappe Società Amico si può scegliere se applicare quanto indicato nel punto 1) o nel punto 4). Nel caso di parità nellla finale 3° e 4° posto e non applicazione dei calci, le squadre classificate terze avranno entrambi il Bonus RS della terza classificata.
4) Per tutte le altre finali le due squadre verranno considerate ex-aequo sul gradino più alto.

ART 8.2 – EQUIPAGGIAMENTO GIOCATORI

Ogni Società dovrà attenersi al rispetto delle seguenti due norme:
a) Ogni squadra dovrà essere munita di due mute da gioco
b) I giocatori NON dovranno calzare scarpe con tacchetti in alluminio. Potranno calzare scarpe da gioco munite di tacchetti di gomma o di plastica, purché entrambi i tipi di tacchetti non abbiano l’anima metallica. Potranno calzare scarpe da ginnastica e/o da “calcetto”. Tecnici, Dirigenti e gli Educatori-Arbitri sono tenuti a controllare con meticolosità che le scarpe usate durante la gara non abbiano tacchetti usurati in modo tale da risultare pericolosi.

ART. 8.3 – GIOCO E COMPORTAMENTO SCORRETTO, SANZIONI

a) In caso di espulsione definitiva di un giocatore l’arbitro ha il dovere di informare il Direttore di Campo indicando il numero di maglia e la Società. Il giocatore non potrà disputare le altre partite del Torneo.
b) L’espulsione di un Dirigente Accompagnatore o di un Allenatore comporta automaticamente l’esclusione di detta persona da tutto il Torneo. In quanto tesserato, verrà giudicato dalla Giustizia Federale.
c) Qualora una Società abbia tenuto, nell’arco della Tappa e/o Finale, un comportamento dentro e fuori dal campo da parte di tutte le sue componenti (e.g. giocatori, dirigenti, allenatori, supporter) un comportamento non conforme alle regole scritte e non scritte dello sport del Rugby, indipendentemente dalla Classifica raggiunta alla fine della Tappa e/o Finale, verrà posta d’ufficio all’ultimo posto con il RS pari a quella dell’ultima classificata nella Tappa e/o Finale e perdendo ogni diritto acquisito in precedenza di accesso diretto alla Finale. Nel caso di Tappa si applicherà anche quanto indicato nell’Art. 5. Il giudizio è insindacabile ed è emesso dalle Fondatrici.

ART. 8.4 – ARBITRAGGI DELLE PARTITE

Per ogni partita sarà presente un Arbitro Federale come previsto dal vigente Regolamento di Gioco.

ART. 8.5 – PUNTUALITÀ

Si raccomanda al Dirigente Accompagnatore ed all’Allenatore di far rispettare la puntualità durante tutte le fasi del Torneo.

ART 8.6 – GIUDICE SPORTIVO.

Il Giudice Sportivo del Torneo decide sulla base di quanto stabilito dal presente Regolamento e dal R.O. della F.I.R.

ART 8.7 – RECLAMI.

Per evidenti ragioni organizzative contro le decisioni dell’Organizzazione del Torneo NON sono ammissibili reclami.
Per una migliore gestione organizzativa si ricorda che sono gradite sollecite segnalazioni di eventuali errori materiali commessi, ma i risultati e le classifiche acquisite non sono più modificabili dopo l’inizio della fase successiva (semifinali o finali).