Tappa di Roma: risultati e ranking

Tappa di Roma: risultati e ranking

A Roma in occasione della terza tappa del Superchallenge U14, sono i ragazzi della Lazio Rugby e del Verona Rugby a conquistare il gradino più alto del podio dei tornei Baracchi/Medosi.

I giovani atleti della Lazio si aggiudicano il Memorial Ugo Baracchi valido come terza tappa dell’edizione 2017/18. Al termine di una finale appassionante ed equilibrata, i ragazzi della Lazio hanno avuto la meglio sui “cugini” della Capitolina per 19 a 15. Un remake della finale di Prato, a conferma che le due squadre romane sono in grado di esprimere un sano confronto, da cui entrambe escono rafforzate.

Sui campi del CUS Roma invece è il Veneto a trionfare, grazie ad una convincente prestazione del Verona Rugby che supera Experience L’Aquila per 57 a 5. Una finale inedita che colloca Verona fra le squadre emergenti e conferma Experience L’Aquila come una delle realtà più costanti del Superchallenge.

Ventiquattro squadre in rappresentanza di Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Marche, Piemonte, Toscana; quarantotto gare, tre campi di gioco, due giorni di torneo e una grande partecipazione di pubblico.

Le parole del Presidente Mione:

“Voglio ringraziare in maniera particolare tutti i volontari e le volontarie che hanno permesso lo svolgimento senza ostacoli e tutte le famiglie che hanno ospitato atleti provenienti da altre città. Senza il loro contributo, efficace e garbato nello stesso tempo, la tappa non sarebbe riuscita così bene”

Un bilancio della tappa strutturata su due giorni?

“Come detto nei giorni precedenti, ciò che ci incuriosiva e ci metteva pressione era l’esperimento della tappa su 2 giorni. Un esperimento mai fatto nel Sc e comunque raro nel mondo del rugby giovanile. A consuntivo possiamo dire missione compiuta  e non solo… Tutto quello che pensavamo prima e che ci ha spinti a fare questa scelta si è puntualmente verificato. Livello tecnico costantemente alto, logistica agevolata e di conseguenza alto livello qualitativo sia della prestazione che del format e ricordo che l’innalzamento della qualità è il vero “gene” del SC. “aggiungo che l’auspicio è che la tappa 2.0 diventi lo standard del SC, una volta fatto questo penseremo ad ulteriori novità. Mi rendo conto che la tappa così sviluppata raddoppia qualche voce di costo per il club ospitante ma a quel punto dovremo essere bravi noi a mettere in campo la forza del format per sostenere i club”. 

Una finale del Memorial Baracchi a trazione romana. Lazio e Capitolina ti hanno impressionato?

“Per quanto riguarda la finale faccio i complimenti alla Lazio che non solo ha vinto ma che sta disputando una stagione sensazionale, onore alla capitolina che si è battuta fino alla fine.”

Per il riassunto dei risultati e il ranking aggiornato clicca qui: