Tappa 2 – Torino – Memorial Massimo “Max” Spagnoli

pubblicato in: Notizie | 0

Manca poco alla tappa torinese del Superchallenge e vi pubblichiamo la lista ufficiale delle squadre che prenderanno parte a questo grande evento. Il livello si preannuncia altissimo vista la presenza di squadre storiche e settori giovanili di assoluto valore. Andiamo a vedere i partecipanti che si sfideranno a casa del CUS Torino Rugby:

  • PETRARCA PADOVA
  • AMATORI RUGBY MILANO
  • CUS GENOVA RUGBY
  • JUNIOR RUGBY BRESCIA
  • UNIONE RUGBY CAPITOLINA
  • COLORNO RUGBY
  • AS RUGBY MILANO
  • VARESE RUGBY
  • PARTENOPE RUGBY
  • RUGBY COGOLETO
  • RUGBY RHO

La caratura delle squadre partecipanti rende la prima volta di Torino ancora più emozionante come testimoniano le parole del Presidente del CUS Torino Riccardo D’Elicio:

Siamo riusciti a portare a Torino una tappa del Superchallenge, a livello nazionale una delle più importanti manifestazioni per la categoria Under 14, questo è per noi motivo di grande orgoglio. Il CUS AD MAIORA RUGBY in questo modo potrà dimostrare il forte impegno ed i grandi investimenti fatti negli ultimi anni nei confronti del settore giovanile; un’ottima vetrina per la società e per il mondo cussino, al fine di incrementare e far crescere sempre di più il numero di giovani del nostro territorio che potranno avvicinarsi a questo sport.”

Il 20 novembre sarà anche il giorno per ricordare Massimo Spagnoli, uomo che ha dato tanto sia come giocatore che come allenatore al rugby torinese, infatti la tappa di Torino sarà a lui dedicata e si intitolerà “Memorial Massimo ‘Max’ Spagnoli”.

Si può senza alcun dubbio constatare che Massimo Spagnoli abbia basato la sua vita sulla sua passione per il rugby, infatti Max nasce nel gennaio 1963 e già durante l’infanzia si avvicina al mondo della palla ovale seguendo le orme di suo fratello Andrea. In quegli anni il rugby veniva giocato da pochissime persone e chi lo praticava faceva veri e propri sacrifici, come testimoniato dal tragitto da Collegno all’impianto Albonico percorso da Massimo innumerevoli volte.
Da giocatore ha raggiunto la selezione della Nazionale Under 17 come mediano di mischia e ha giocato la serie B per scelta restando fedele ai colori cussini, pur essendo contattato da squadre più blasonate. Oltre alla maglia del CUS Torino Rugby ha vestito la casacca del San Mauro Rugby dove, oltre ad aver concluso la sua carriera da giocatore, ha iniziato quella da allenatore ottenendo fin da subito ottimi risultati come dimostrato dalla promozione nella categoria superiore.

Il motivo principale per aver intitolato la tappa torinese del Superchallenge a Massimo Spagnoli è però la sua attenzione rivolta, come allenatore, ai settori giovanili di CUS Torino e San Mauro. Max ha sempre avuto a cuore la crescita dei ragazzi non solo sportiva ma, soprattutto, quella umana, in quanto vedeva il rugby come uno sport capace di trasmettere valori e formare persone adulte leali e altruiste. É un onore, quindi, condividere gli stessi principi educativi di Max e comunicarli ai ragazzi Under 14 di oggi.
La sua consacrazione è avvenuta grazie alla vittoria della Coppa Italia seven femminile, ultima grande soddisfazione prima che un malore improvviso lo portasse via dal mondo del pallone ovale il 4 dicembre di 3 anni fa. Il suo ricordo rimane indissolubile nelle menti e nei cuori dei ragazzi e delle ragazze che ancora oggi solcano numerosi i campi da gioco.